Caricamento Eventi

Asciugatrice: come sceglierla!

dal 1 Ottobre al 26 Ottobre

L’autunno ormai è arrivato, le giornate si accorciano, le temperature si abbassano e far asciugare il bucato può diventare un problema: non potendo stendere all’aperto, si può generare umidità in casa o impiegare molto tempo. Per risolvere questo inconveniente, c’è una soluzione: l’acquisto di un’asciugatrice. Come sceglierla? Vediamolo insieme!

Come funziona l’asciugatrice

Innanzitutto è bene specificare che ne esistono di due tipi: a resistenza elettrica e a pompa di calore. Quelle a resistenza elettrica hanno una struttura molto semplice: sono composte dalla vasca, da una resistenza elettrica e da una ventola. L’aria calda viene generata grazie al surriscaldamento dalla resistenza elettrica, situata nella parte posteriore dell’asciugatrice, ricoperta ed isolata con del materiale che trattiene il calore; questo a sua volta è spinto all’interno della vasca dalla ventola che lo aspira. La tecnologia a pompa di calore è molto diversa: il riscaldamento viene generato da un circuito compressore con gas refrigerante e da un motore uguale a quello di un climatizzatore. Sono gli unici modelli che possono arrivare alla classe energetica A.

Dove metto l’asciugatrice?

Una volta capito come funziona questo elettrodomestico, per poter scegliere il modello giusto devi pensare a dove vuoi collocarlo nella tua casa. In genere un’asciugatrice ha più o meno le dimensioni di una lavatrice. Se vuoi risparmiare spazio puoi scegliere i modelli impilabili, da posizionare sopra la lavatrice. Non riesci proprio a creare la tua colonna bucato? Basterà scegliere una lavasciuga: un solo elettrodomestico per lavare ed asciugare.

L’importanza dell’efficienza energetica

La classe di efficienza energetica è un sistema di classificazione europeo degli elettrodomestici in base al loro consumo medio annuo, comprende in tutto 10 classi, dalla A+++ (massima efficienza energetica) alla G (efficienza energetica minima): i modelli più efficienti riducono i consumi di energia! Scegliere un elettrodomestico con fascia energetica alta significa risparmiare in bolletta!

Quanto ci vuole per asciugare i panni?

Il tempo impiegato per asciugare i capi dipende sostanzialmente dalla capacità di carico e dal tipo di programma scelto. Esistono diverse capacità di carico: i modelli più piccoli di solito hanno una capacità che va tra i 6 e i 7 Kg e sono perfetti per single o famiglie poco numerose mentre i modelli più grandi arrivano fino a 10 Kg e sono l’ideale per nuclei famigliari più numerosi e per asciugare anche capi voluminosi come i piumoni, le giacche, le tute da sci e i cuscini.

Se stai pensando di acquistare un’asciugatrice, vieni a trovarci e chiedi consiglio ai nostri esperti per trovare quella adatta alle tue esigenze, non ne farai più a meno!

Dettagli

Inizio: 1 Ottobre
Fine: 26 Ottobre
Categoria EventoEventi